Papicha di Mounia Meddour (Algeria)

L’Algeria ha scelto come proprio rappresentante per gli Oscar 2020 per la categoria Miglior film internazionale la pellicola di protesta Papicha della regista Mounia Meddour.

papicha movie

La storia, ambientata negli anni ’90 durante la sanguinosa Black Decad che mise in ginocchio il Paese, verde come protagonista una studentessa universitaria appassionata di moda che insieme ad una sua amica realizza degli abiti con lo scopo di offrire alle ragazze della sua generazione la possibilità di sentirsi libere nella piena accettazione della loro identità femminile in una società maschilista e retrograda ancorata ai dettami di una religione integralista che sta prendendo il sopravvento. I loro abiti sono come urli per gridare al mondo il loro desiderio di libertà. La Rivoluzione femminile parte dal controllo del loro corpo. Tutto questo succede mentre il Paese si prepara suo malgrado ad una sanguinosa guerra civile che renderà qualsiasi desiderio di affermazione una chimera.

papicha oscar 2020 best international film feature

La pellicola, diretta dall’esordiente Mounia Meddour, è stata presentata con successo durante l’ultima edizione del Festival di Cannes nella sezione Un Certain Regard ottenendo il plauso della critica.

papicha oscar

Nella storia degli Oscar l’Algeria è stata nominata 5 volte: Ballando, Ballando di Ettore Scola (1984), Poussieres de vie di Rachid Bouchareb (1996), Days of Glory di Rachid Bouchareb (2007), Uomini senza legge di Rachid Bouchareb (2011) e il thriller politico Z di Costa-Gavras (1969) che ha conquistato 2 Oscar (miglior film straniero, miglior montaggio).

papicha poster

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: