Curiosa, l’iniziazione sessuale come desiderio di emancipazione

“quando mi ritrae non mi riconosco…..ma sento che sono io, quando lascio andare finalmente le redini”

 

Curiosa è un viaggio intimo sul piacere carnale inteso come ricerca interiore nel quale scoprire la propria natura inconfessata. Con garbo e delicatezza il regista Lou Jeunet affronta nella sua opera prima il desiderio di emancipazione della donna nel XX° secolo. La strada scelta per mettere al centro l’identità femminile è il tema audace dell’iniziazione sessuale, come percorso per affermare il proprio bisogno di amore carnale. In questo scenario viene affidata alla fotografia il potere di restituire all’osservatore il baratro interiore che vive ognuno nel suo conflitto tra desiderio e frustrazione

curiosa scene

L’immersione erotica nasce da una costrizione legata ad un inatteso indebitamento da parte del padre della protagonista costretta a sposare un poeta verso cui nutre solo rispetto. Per fuggire da questa disillusione matrimoniale, la giovane trova conforto e ispirazione in un fotografo che riesce a soddisfare il suo ego erotico nei suoi trasgressivi scatti. Il tradimento diventa quindi un’occasione per esplorare sè stessa ma anche la propria natura di moglie e di donna. Così i due trovano la chiave per rendere ancora più stimolanti i ripetuti incontri clandestini pieni di nudità e altamente iniziatici a cui viene sottoposta la giovane.

curiosa frame

PUNTI DI FORZA

Particolarmente interessante il suo script modellato sulla suggestione trasmessa da fotografie erotiche risalenti al 1897. Esse sono da considerarsi un punto di partenza per gli sceneggiatori che hanno lavorato minuziosamente sul loro impatto nell’immaginario contemporaneo, ipotizzando l’atmosfera contestuale nella quale hanno preso vita queste audaci esplorazioni dei sensi.

curiosa scena

PUNTI DEBOLI

Paradossalmente la pellicola non riesce ad “osare” per quanto il tema sia così audace nei vari passaggi che portano alla presa di coscienza della protagonista circa la sua natura sessuale. In tal senso la regia di Jeunet si limita a raccontare i suoi primi turbamenti e le sue prime conquiste, mentre in realtà avrebbe potuto osare, sperimentando con un preciso taglio registico la percezione del voyeur, la prospettiva di chi è costretto ad osservare perchè impossibilitato ad intervenire attivamente. La regia non rompe gli schemi, ma sembra compattare e giustificare le scelte e le ribellioni dei protagonisti.

curiosa film france

Release Info

Curiosa

Titolo originale: Curiosa

Paese d’origine: Francia

Durata: 107 minuti

Data di rilascio (Francia): 3 aprile 2019

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: