Interruption (Grecia)

Interruption di Yorgos Zois esplora il confine tra espressione teatrale e rappresentazione realistica del presente, interrogandosi sul potere universale del Mito. In quest’ottica la tragedia rappresentata in uno spettacolo teatrale si trasforma in un campo minato ricco di significanza sul quale gli attori e i “partecipanti” diventano una sola cosa: materia vulnerabile che subisce le manipolazioni del Capo dei rappresentanti “armati” del Coro. Il suo obiettivo è fornire allo spettatore gli strumenti necessari per comprendere le aporie che sono alla base dei grandi conflitti etici della tragedia greca

Interruption5-1024x768.jpg

Questo meccanismo di esplorazione viene innescato nel momento in cui gli attori, che interpretano i membri del Coro, si presentano con fare minaccioso sul palco “interrompendo” la naturale prosecuzione della tragedia in chiave moderna. In questo modo l’interruzione diventa il mezzo per creare un canale di comunicazione tra personaggi e spettatori. Alcuni di quest’ultimi decidono di prendere parte a questa rivisitazione, scoprendo a loro spese quanto sia sottile il confine tra tragedia e realtà.

interruption-2015-yorgos-zois-recensione-cov932-932x460

Non si limita a raccontare il Mito attraverso un adattamento contemporaneo, ma va oltre: abbatte la quarta parete offrendo la possibilità di vivere la dimensione mitica come proiezione del presente. In questo modo l’Orestea di Eschilo, protagonista della pellicola non viene semplicemente impiegata per innescare un esperimento teatrale, ma diventa un’occasione per comprendere le antiche ragioni che hanno dato vita agli archetipi di questa tragedia. Su questa lunghezza d’onda non è la vita a confondersi con il dramma teatrale, ma è l’esperienza devastante e viscerale della tragedia a diventare ragione e dilemma del tempo attuale.

100743_A051C011_140813_R1XG_100743

Un motivo per vederlo

Perchè non ci aiuta solamente a contestualizzare l’estremismo della tragedia greca nelle sue scelte assolute, svestendole degli antichi principi morali che le contraddistinguono, ma ci consente anche di dare un peso contemporaneo ai dilemmi etici che da sempre confondono e animano l’uomo. La tragedia di Oreste, nel suo disperato desiderio di vendetta, diventa l’occasione per comprendere cosa spinge l’essere umano, di ieri e di oggi, a valicare il limite della Ragione. Le sue scellerate azioni in nome della Verità e della Giustizia offrono diverse chiavi di lettura, soprattutto se ridimensionate in una sensibilità moderna.

coverlg_home

Scena da ricordare

Nel secondo atto dello Spettacolo gli spettatori sono invitati ad occupare la Galleria lasciando la platea vuota. Lo scopo di questa scelta è quello di cambiare il punto di vista, specie nel momento in cui verrà chiesto loro di formulare un giudizio sull’operato dei protagonisti dell’Orestea. Ebbene il pubblico ha un ruolo potente all’interno del film, esso in maniera traslata rappresenta la comunità di Atene, invitata a prendere una posizione netta sulle conseguenze della tragedia. Così nel momento in cui la rappresentazione teatrale implode nelle difficoltà dei partecipanti a comprendere il senso dell’esperimento teatrale, il pubblico nel suo freddo e asettico silenzio, preferisce restare a guardare, osservando con occhio implacabile e severo gli effetti estremi della tragedia. Poi di colpo esita, crede che sia tutto finito, fino a comprendere le infinite vie del processo creativo.

untitled-194.jpg

Premi e Riconoscimenti

Ha ottenuto ben 8 nomination agli Hellenic Film Academy Award, vincendo il premio per il miglior debutto dietro la macchina da presa. Inoltre è stato selezionato per numerosi Festival internazionali, riscuotendo il successo della critica al Festival di Venezia 2015 nella sezione Orizzonti.

Poster Movie Art

interruption film

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: