The Guilty (Danimarca)

The Guilty di Gustav Möller e un film che gioca sulla nostra percezione di pericolo, evocando un potenziale dramma che mira a rovesciare le regole del thriller. In quest’ottica quello che inquieta e nello stesso tempo entusiasma lo possiamo solo intuire, percepire attraverso le palpabili deduzioni del protagonista complice ma nello stesso tempo vittima del suo destino.

In tal senso il protagonista, un poliziotto costretto a lavorare nel centralino di una stazione di polizia, ci consente di vivere attraverso la sua soggettiva il dramma di una donna che in una telefonata sostiene di essere stata rapita. Come nel film di Sidney Pollack del ’66 La vita corre sul filo, il tentativo di salvataggio telefonico diventa l’occasione per raccontare il senso di oppressione che domina chi e alla ricerca della verità e della giustizia. Poi però The Guilty fa un passo ulteriore provando ad esplorare il tema della colpevolezza nelle sue sfaccettature noir, spingendo quindi il tasto dell’accelleratore sull’emergenza di trovare un colpevole che possa sanare gli errori del passato.

the-guilty

In quest’ottica la sensazione di pericolo del protagonista è la nostra bussola narrativa. Attraverso le sue intuizioni possiamo solo immaginare la natura del pericolo. Per questo all’interno del giallo “vediamo” per induzione una donna in difficoltà, il suo potenziale sequestratore, i suoi figli impauriti e il tragico e inatteso epilogo destinato a rovesciare le nostre certezze sensoriali, trasformando la sete di giustizia in una dichiarazione di colpevolezza.

Un motivo per vederlo

Perché rovescia gli stilemi del thriller attraverso una messa in scena coraggiosa per questo specifico genere cinematografico. Nel thriller la suspense nasce dalla consequenzialita delle azioni, mentre in The Guilty la tensione emerge controbilanciando scene statiche a dinamiche intuizioni senza che il protagonista si muova dalla sua postazione nella stanza di un centralino. In questo modo ci sembrerà di vedere delle scene senza che siano mai state girate, al massimo suggerite dalla percezione del protagonista.

the-guilty-release-date-trailer-cast-plot-the-guilty-movie-exclusive-clip-1570202

Scena da ricordare

Nel momento in cui il protagonista si convince di avere nelle proprie mani uno strumento più forte di qualsiasi indagine come la testimonianza diretta della vittima, la sua voce diventa per lui un barometro con il quale calcolare tempo, distanze, risposte con il solo ed unico scopo di accogliere la richiesta di auto contenuta in quella telefonata. Ad un tratto però il pericolo acquista una nuova identità, vanificando la propria sete di giustizia rendendo complice chi voleva solo trovare nella sua colpa un’occasione di redenzione.

the-guilty-2018-gustav-möller-003

Premi e riconoscimenti

The Guilty è stato scelto per rappresentare la Danimarca agli Oscar 2019 riuscendo ad entrare nella short-list dei 9 semifinalisti su 87 film internazionali. Inoltre e stato inserito nella lista dei 5 miglior film stranieri ai National Board of Review oltre ad aver conquistato 3 nomination agli European Film Awards (miglior attore, miglior sceneggiatura, miglior opera prima) e quella per il miglior film internazionale ai Satellite Awards.

Poster Movie Art

the guilty 2018 movie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: