Departures (Giappone)

Departures di Yōjirō Takita è un film che esplora con delicatezza le percezioni della sfera emotiva nel passaggio dalla vita alla morte. Su questa lunghezza d’onda quando si cessa di vivere, occorre “accompagnare” il defunto verso un nuovo viaggio, verso una partenza misteriosa e sconosciuta. In tal senso la Morte perde quell’alone oscuro e macabro che la caratterizza e si trasforma in un’occasione vivida di pace e serenità.
departures (1)

Per affrontare questa coraggiosa riflessione sulla morte viene introdotto il personaggio del nokhansi e cioè di colui che si occupa del rito della deposizione secondo una tradizione giapponese nella quale dire addio al proprio caro defunto viene considerato un momento delicato e prezioso. Ragion per cui la salma viene sottoposta ad un preciso rituale durante il quale essa viene pulita, truccata e vestita di fronte ai propri cari con lo scopo di preparare il corpo alla “partenza”. Per fare questo nuovo viaggio bisogna liberarsi di tutte le “impurità” della vita appena trascorsa per poter affrontare con maggior libertà e serenità tutto quello che verrà.

Departures-A

Grazie a questo inaspettato impiego il protagonista riconosce i suoi limiti e accetta la sua vita per quello che è, scoprendo una naturale vocazione per l’arte della sepoltura. In questo scenario la formula meditativa della preparazione della salma gli offre gli strumenti per analizzare i suoi errori nei quali scorge la frustrazione del suo rapporto con un padre assente, l’amore incondizionato per la figura materna e soprattutto la difesa del valore poetico della vita strettamente connessa con le fasi di accettazione della fine, intesa sempre come una naturale corrispondenza di arrivo e partenza.

Departures2008

Un motivo per vederlo

Perché ci consente di riflettere sul senso della Morte che va intesa semplicemente come un commiato. In questo scenario morire significa partire, prendere coscienza del continuum della vita che non si arresta ma che anzi procede a tappe scorrendo impetuosa e superando argini e barriere. Questa serena accettazione diventa un’occasione soprattutto per coloro che sono “rimasti”: durante la preparazione della dipartita avviene l’ultima delicata riconciliazione con il defunto. In questo modo ci viene offerta la possibilità di mettere da parte i vecchi rancori e dunque ritrovare la voglia di pace.

Immagine13

Scena da ricordare

In breve tempo nel piccolo paesino si sparge la voce che il protagonista (Daigo) lavora come nokhansi e di colpo perde la stima dei suoi amici e della sua fidanzata che lo disprezza con fermezza. Il suo costante rapporto con i defunti inquieta e turba coloro che lo circondano. In quest’ottica il suo legame con la Morte appare come qualcosa di scandaloso, di cui vergognarsi.

Successivamente Daigo però avrà la possibilità di “preparare” la salma della madre di un suo amico che in precedenza lo aveva umiliato per il suo lavoro. In quel frangente sia quel giovane che la sua fidanzata rivaluteranno la sua professione scoprendo nello specifico il suo “dono” che è anche un onore, un privilegio: accompagnare con delicatezza e sensibilità il defunto verso un nuovo viaggio.

departures film oscar

Premi e Riconoscimenti

Nel 2009 Departures ha vinto il premio Oscar come miglior film straniero battendo a sorpresa il film israeliano Walzer con Bashir che aveva invece conquistato il Golden Globe e il Critics’ Choice Movie Award. Departures ha collezionato importanti riconoscimenti nazionali conquistando ben 11 Japanese Academy Awards (gli Oscar giapponesi), 1 Asia Pacific Screen Award e 1 Asia Film Award come miglior attore oltre a 4 premi vinti al Yokohama Film Festival tra cui miglior film e miglior regia.

Poster Movie Art

departures

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: