Happy End (Austria)

Happy End di Michael Haneke è un film dal cinismo disarmante incentrato su uno dei veri Mali della società contemporanea: l‘indifferenza. Intesa come un’unica arma in nostro possesso per difenderci dai reali problemi che affliggono la vita di tutti i giorni. In questo modo guardare le cose con freddo distacco ci consente di estraniarci, isolando e proteggendo egoisticamente il nostro mondo, con lo scopo di evitare che vada in fumo ogni nostra piccola certezza

happy-end-haneke

Per raccontare l’alienazione di una famiglia dell’alta borghesia, Haneke sceglie di collocarla a Calais, una cittadina francese recentemente nota come punto d’arrivo della nuova ondata migratoria, nonché città di confine con uno dei più grandi centri d’accoglienza per migranti d’Europa. In tal senso i migranti fanno da sfondo alle singole storie dei personaggi, si intravedono o si vedono passare senza che il loro personale dramma possa in qualche modo interessare i protagonisti.

Questa scelta narrativa consente di soffermarci sulla totale perdita dei valori a cui siamo destinati. Infatti questa famiglia rappresenta la Vecchia Europa, una proiezione sbiadita della borghesia contemporanea ipocrita e autodistruttiva. Si perché Happy End è un film che mostra lo sgretolamento morale di una società che ha perso ogni briciola di umanità, crollo amplificato poi dalla crisi della famiglia protagonista “catturata” nella sua lenta rovina. In questo modo la visione sempre più pessimistica del presente da parte del regista diventa una previsione del futuro: noi spettatori non possiamo fare altro che limitarci a guardare la lenta ma inevitabile dissoluzione di qualsiasi speranza.

coverlg_home

Un motivo per vederlo

Perché ci permette di fare una riflessione necessaria sui dispositivi digitali come gli smartphone o sulla funzione delle telecamere di sorveglianza, strumenti di controllo capaci di creare solo assuefazione e dipendenza. In questo scenario l’occhio smartphonizzato di una tredicenne che osserva l’animaletto domestico ridotto a cavia agonizzante nella sua gabbia dopo avergli dato i calmanti della madre è il ritratto di una generazione che all’azione preferisce l’osservazione della realtà ma non per studiarla e cambiarla, ma solo per spiarla e testimoniare la sua inevitabile caduta. Di conseguenza la perenne crisi dell’alta borghesia europea cede il passo al suicidio delle giovani generazioni, annichilite da una graduale abolizione della sensibilità. Ogni evento della vita di tutti i giorni viene catturato voracemente da uno schermo nel quale ogni sentimento e valore sembra anestetizzato, perdendo di fatto qualsiasi consistenza emotiva.

Scena da ricordare

Ciò che accomuna tutte le scene in esterna è una morbosa osservazione della realtà raccontata attraverso la staticità di alcune immagini, registrate da una telecamera di sorveglianza. Essa prima riprende un crollo improvviso in un cantiere e poi un uomo che sferra un pugno al figlio della protagonista. Per raccontare questi due frammenti il regista affida il commento ad un occhio estraneo, freddo e distaccato che racchiude la sua visione pessimistica non solo della vita ma della stessa umanità, ormai disattenta e disinteressata ai veri drammi che affliggono il mondo.

happy end haneke

Premi e Riconoscimenti

Happy End ha avuto pareri contrastanti da parte della critica internazionale dopo la sua prima proiezione al Festival di Cannes 2017. In ogni caso l’Austria l’ha scelto come rappresentante per gli Oscar 2018 nella categoria miglior film straniero, senza però riuscire ad ottenere la nomination. La pellicola ha conquistato 2 nomination agli European Film Awards (miglior regista e miglior attrice) oltre a vincere il premio per la miglior fotografia ai Romy Gala considerati gli Oscar austriaci.

Poster Movie Art

happy end film

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: