L’uomo senza passato (Finlandia)

L’ uomo senza passato di Aki Kaurismaki è un inno alla dignità intesa come valore salvifico che può aiutarci a superare le avversità del destino. In quest’ottica la marginalità dell’essere umano diventa la condizione necessaria per comprendere l’autenticità della vita. Ragion per cui il suo approccio minimalista non è semplicemente una scelta estetica, ma anzi è piuttosto un imperativo morale, una radicata condizione etica.

Per raccontare la rinascita di un uomo qualunque, Kaurismaki lo lascia morire dopo i primi 10 minuti, in modo che il suo definitivo congedo dall’esistenza diventi il punto di partenza anzi il motore del racconto. Il suo “ritorno” tra i vivi gli consente non solo di prendere coscienza dell’idiozia delle istituzioni ma anche di intercettare una purezza di sentimenti che sembrava svanita. In siffatto contesto la perdita della memoria coincide con la rottura di ogni vincolo col passato, liberando il personaggio da un vivere inautentico per poi spingerlo tra le braccia di una vita estrema, ai limiti, in una solitaria indigenza.

l'uomo senza passato aki kaurismaki

In questo lembo di terra dimenticato da Dio circondato da container fatiscenti la povertà e la solitudine diventano paradossalmente il collante che unisce tutti coloro che vivono sull’orlo di un precipizio. In questo scenario le emergenze individuali si trasformano in sentimenti comunitari, in relazioni autentiche perché connesse ad un’umanità costretta quotidianamente a fare i conti con la propria marginalità. Così l’uomo senza passato inizia a costruire mattone dopo mattone il suo presente trovando nell’amore verso Irma un ancora di salvezza.

l'uomo senza passato film finlandia

In questo modo la sua amnesia diventa un’occasione per darsi una seconda possibilità dato che per lui quella donna rappresenta una sorta di bussola per poter orientare le prossime scelte della sua nuova vita. Così in questa favola contemporanea, tenera e malinconica, sulle vie sorprendenti che può prendere la vita, la solidarietà tra gli esclusi si rivela l’unico modo per vincere la freddezza e il disinteresse della società verso le nostre personali fragilità.

luomo-senza-passato

Un motivo per vederlo

Perché ci consente di avvicinarci ad un’idea realistica del passato, inteso come ostacolo che si frappone tra chi siamo e chi vorremmo ardentemente essere. Le esperienze vissute portano con sé il loro bagaglio di responsabilità. É un nostro dovere ricordare chi siamo e fare tesoro dei nostri errori. Tutto questo però diventa un peso per l’uomo che diventa quindi incapace di affrontare serenamente il presente. La consapevolezza è un fardello sosteneva Dostoevskij. In siffatto contesto l’amnesia si rivela la soluzione necessaria, perché a volte dimenticare il passato può essere solo l’inizio di una rinascita. Non tutte le amnesie vengono per nuocere.

luomo-senza-passato.1-1

Scena da ricordare

Quello che colpisce è la funzione narrativa di gran parte delle scene segnate da un lunare umorismo teso a stemperare le piccole tragedie della vita. In questo modo la disperata osservazione del degrado sociale diventa un’occasione per fare i conti con il proprio buonismo. Il regista è consapevole del tragico epilogo a cui sono destinati i suoi personaggi, rassegnati alla sconfitta e all’indifferenza, ma anziché illuderli con facili promesse di riscatto, li guarda con commossa partecipazione attraverso un tenero, malinconico e surreale humor.

Premi e Riconoscimenti

Nel 2002 ha vinto il Gran Premio della Giuria e il premio per la migliore attrice (Kati Outinen) al Festival di Cannes, per poi ottenere la candidatura agli Oscar nella categoria miglior film straniero in rappresentanza della Finlandia. Ha conquistato come miglior film in lingua straniera l’ACCEC Award, il National Society of Film Critics Award, oltre ad un doppio premio FIPRESCI sia al Palm Springs International Film Festival che al San Sebastián International Film Festival. Ha inoltre vinto 6 Jussi Awards (gli Oscar finlandesi) tra cui miglior film e miglior regia e conquistato ben 7 nomination agli European Film Awards.

Poster Movie Art

l'uomo senza passato kaurismaki

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: