Una donna fantastica (Cile)

Una donna fantastica di Sebastián Lelio affonda il bisturi dell’analisi su un problematica “urgente” perché strettamente connessa con l’identità di genere. Gli strumenti del dibattito sono gestiti abilmente dal regista capace di raccontare il dramma personale di una donna chiusa in una gabbia sociale apparentemente senza via d’uscita.

Quello che affascina di questo film è il meccanismo narrativo scelto da Lelio per inserire il personaggio interpretato dalla transgender Daniela Vega all’interno della trama. Più Marina è al centro della scena, più i personaggi che la circondano finiscono per emarginarla perché incapaci di definirla, dato che la sua transessualità sfugge ad ogni stereotipo. In siffatto contesto anche allo spettatore è negata una rappresentazione della sua vera natura, dato che non si vedono mai i suoi organi genitali che la definirebbero facilmente agli occhi del pubblico.

una donna fantastica

Lo scopo di questa scelta drammaturgica è strettamente connesso con un desiderio di immedesimazione che ci porta a percepire quale stato d’animo può provare una transgender quando si sente esclusa dalla società per un motivo che non l’appartiene: lei non si sente una diversa, ma semplicemente una donna, in questo caso “fantastica”.

Un motivo per vederlo

Perché affronta con coraggio un tema che molto spesso viene tratteggiato con approssimazione sfuggendo da qualsiasi tipo di stereotipo banale e scontato. In tal senso la sensibilità di una donna che si “trova nel mezzo” tra due identità differenti diventa un fertile terreno di esplorazione per comprendere non solo la natura delle sue intenzioni, ma anche per vivere in prima persona la percezione che gli altri hanno del suo personale mondo.

 

A-Fantastic-Woman-8_640x345_acf_cropped

Scena da ricordare

In una scena del film Marina cammina con fatica lungo un marciapiede per colpa del vento che le rende complicato fare qualsiasi passo in avanti. Così vediamo la donna camminare “contro vento” che è a conti fatti la sua reale condizione di vita.

4248_image_22713614_10159668079570085_3728901364394070475_o

Premi e riconoscimenti

Ha vinto 5 Platino Awards for Iberoamerican Cinema tra cui miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior montaggio, miglior attrice), il Best Latin American Film al San Sebastián International Film Festival, il premio come miglior attrice al Palm Springs International Film Festival. E’ stato inserito dai National Board of Review tra i 5 migliori film stranieri del 2017. Ha conquistato 1 Goya come miglior film ispano-americano, 1 Golden Trailer Award come miglior trailer drammatico straniero, 1 Independent Film Spirit Award, 1 Black Film Critics Circle Award come miglior film straniero, il Teddy Award e il premio per la miglior sceneggiatura al Festival di Berlino, una nomination ai Golden Globe e l’Oscar 2017 come miglior film straniero.

90th Academy Awards - Show, Los Angeles, USA - 04 Mar 2018

Poster Movie Art

una donna fantastica film.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑